Intervista a Oliver Page co-fondatore di Scooterino

Incontro con Oliver Page co-fondatore Scooterino la Start-up che in pochi mesi ha conquistato studenti e cittadini romani.

Per prima cosa sperimentiamo subito l’applicazione,  dopo esserci messi in contatto con il nostro scooterista tramite l’app ci raggiunge Andrea che fornitoci il casco (con la cuffia igienica usa e getta da lui fornitami) , ci invita a salire sul suo scooter  per andare da Oliver. Durante il tragitto Andrea ci racconta di come scooterino sia un’opportunità per condividere gli spostamenti traendone  profitti utili per ammortizzare il costo di mantenimento del motorino o per guadagnare qualche soldo, che per studenti e non è sempre utile.

Giunti a destinazione in tutta sicurezza ed in poco tempo, incontriamo Oliver Page, 23 anni il co- fondatore di scooterino, anche se non è la prima start-up che avvia…infatti già a 17 anni lancia a San Francisco NutKase  (mynutkase)  una start-up di successo che produce custodie. Da una idea ad un prodotto ed alla sua commercializzazione…e non solo negli Usa, da dicembre del 2011 ad oggi ha venduto prodotti a scuole ed aziende in 35 paesi dei 5 continenti, quindi una realtà di mercato globale.

Ciao Oliver,

D: Quanti  anni hai?

R: 23 anni

D: Oliver com’è nata l’idea?

R: Molto semplicemente, stavo aspettando l’autobus e stanco che non passasse mi sono chiesto possibile che a Roma non esiste una App che mette in contatto le persone che devono spostarsi da un luogo ad un altro?

D: Quale futuro vedi per scooterino, vi volete espandere anche in altre città?

R: Al momento a Roma ci sono 100 scooteristi, l’idea è di crescere ulteriormente e portarlo in tutta Italia, mantenendo il concetto di mobilità alternativa e condivisa.

Scooterino è una grande opportunità per migliaia di studenti romani che devono spostarsi da un punto all’altro della città, o semplicemente vogliono guadagnare qualche soldo ritornando a casa dall’Università o dalla scuola dando un passaggio ad un coetaneo oppure ad un qualsiasi utente di scooterino che necessiti del servizio.

Avere un’idea e metterla in pratica non è facile, ma Oliver è l’esempio per tanti giovani e studenti che se le idee vengono messe in pratica con impegno, sacrificio e dedizione si può “rivoluzionare” la vita di una città con la mobilità condivisa. Se le idee rimangono tali difficilmente si possono realizzare i propri sogni.

Per tutti gli iscritti romani della FutureIsNow c’è uno sconto speciale dedicato! Contattaci a : associazionefutureisnow@gmail.com   per  ottenere il codice promo dedicato!

Già iscritto e non ti è arrivato? Scrivi alla segreteria nazionale (segreteria@associazionefutureisnow.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *