Vaccini serve campagna nazionale informativa #antibufale

In questi ultimi anni, i vaccini, in particolare quelli antinfluenzali, sono stati al centro di una grande campagna “bufala” virale che ha trovato nei social e nella rete terreno fertile, e come un “battere ” ha “infettato” la corretta informazione. Spesso le Fake News o “bufale” alimentano anche gravi danni alla prevenzione della salute, in tal senso riteniamo che una campagna istituzionale volta a promuovere una corretta informazione su importanti temi che sono stati anche al centro del dibattito pubblico quali la salute con i vaccini la cui validità è stata più volte dimostrata a livello scientifico, ma oggetto di “fake news” che influenzano negativamente la prevenzione di studenti e famiglie, sia dovuta al fine di informare correttamente gli utenti sull’importanza della prevenzione.

Recentemente la Presidente della Camera Boldrini, ha riunito i rappresentanti del Ministero dell’Istruzione, della Polizia, dei social network, del mondo aziendale per mettere in campo misure concrete sul tema delle fake news ed arginare il fenomeno della disinformazione.  La pubblicazione e diffusione di notizie false è diventata in questi anni un fenomeno dilagante, capace di danneggiare gravemente privati e aziende, influenzare l’opinione pubblica su temi importanti come la salute e la sicurezza, condizionare la politica, distruggere la reputazione di figure pubbliche e non solo.

Si tratta dunque di un tema di cruciale attualità, che riguarda tutti i cittadini e che tocca un principiocardine delle nostre società democratiche: il diritto a una corretta informazione.

Tanto premesso, visto i contenuti,  riteniamo che sia fondamentale affrontare questa tematica anche nelle attività di sensibilizzazione e formazione anche sul tema dei vaccini, non solo circa quelli obbligatori per i bambini, ma anche sui vaccini antinfluenzali per informare studenti e famiglie sull’importanza della prevenzione

A tal fine proporremmo ai Ministri Fedeli e Lorenzin di sviluppare una campagna informativa nelle scuole per promuovere l’uso dei vaccini antinfluenzali anche agli studenti degli istituti secondari di primo e secondo grado

Pompei Finas: Bene Lorenzin su proposta obbligo vaccini a scuola a tutela degli studenti e del personale scolastico

L’esecutivo ed in particolar modo la Ministra Lorenzin, ha dimostrato grande attenzione sul tema della salute e della prevenzione nelle scuole, i vaccini dovevano essere obbligatori per ogni bambina e bambino presente sul territorio nazionale già da tempo” Cosi in una nota Filippo Pompei segretario nazionale Finas che prosegue: ” chiederemo alla Ministra Fedeli, vista la grande attenzione sul tema del contrasto alle bufale ed alla diffusione della corretta informazione, di realizzare una campagna informativa nelle scuole secondarie di secondo grado per promuovere la prevenzione del vaccino antinfluenzale a partire dall’inizio dell’anno scolastico, troppo spesso infatti vi è stata una grande disinformazione su questo strumento di prevezione, specialmente sui social e nella rete, la salute degli studenti è un tema importante e pertanto devono essere consapevoli della concreta efficacia dei vaccini.”
Cosi conclude la nota del Segretario Nazionale Finas Pompei

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *