#Loro Uno spettacolo teatrale per raccontare e affrontare l’odio che si sviluppa nel web

Si è svolta a Roma domenica 15 ottobre sulla Piazza del MAXXI l’anteprima di “#Loro ” è uno spettacolo sull’hate-speech e su tutte le pratiche di odio che si sono sviluppate on-line, soprattutto attraverso i social network. Immagini e situazioni di una noia che si fa esistenziale, diventa rabbia, odio puro e cieco. Un gruppo di otto ragazzi, utenti anonimi immobili alle loro “postazioni” sottoforma di banchi di scuola. Odio, rabbia, parole e gesti di fuoco.

Alcune conversazioni presenti nello spettacolo si ispirano a reali commenti letti dagli stessi protagonisti, sui vari social network.

#Loro è la prima produzione della neonata Compagnia Teatrale MaTeMù, scritto e diretto da Gabriele Linari con la collaborazione di Marco Andreoli e degli attori in scena. Una nuova vita è possibile per il teatro e passa per le nuove generazioni e solo attraverso un percorso formativo che sia non rigido ma umano, fatto di persone e sempre rivolto all’idea del lavoro. Allo spettacolo ha presenziato il Segretario Nazionale FINAS:

 In tema di No Hate Speech in Italia non c’è una politica comune, il tavolo di lavoro governativo  è rimasto fermo senza alcun aggiornamento sugli esiti dello stesso, il Miur si è attivato con un concorso dedicato alle scuole e la creazione di una  pagina dedicata al concorso Concorso No Hate Speech sul sito generazioniconnesse.it (rimasta ferma senza alcun aggiornamento sugli esiti dello stesso). Esponenti del Safer Internet Centre Italy- Progetto Generazioni Connesse dichiarano che vi è  collaborazione con il no hate speech movement italiano, invece i referenti del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale non  sono a conoscenza alcuna a dimostrazione di come le istituzioni, in questo caso a guida Fedeli e Boschi dialoghino a singhiozzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *