BULLISMO 2.O FA TAPPA A SORRENTO

Il progetto Bullismo 2.0 parte dala penisola Sorrentina con una serie d’incontri nelle scuole medie , ideato dall’Avv. Giuliano De Luca e realizzato con la collaborazione del MIUR dall’associazione Future is now. Circa 200 studenti della scuola media Tasso, sono stati coinvolti nella prima tappa .Il progetto prevede che ogni singolo studente utilizzi il proprio smartphone per rispondere ai quesiti che gli vengono proposti ed in una seconda fase i risultati sono  oggetto di dibattito.

 

«Si tratta di un progetto estremamente innovativo che sarà replicato in vari istituti scolastici su tutto il territorio nazionale – afferma l’avv. De Luca – e che consente agli studenti di esprimersi con lo strumento che oramai gli è più famigliare. Agli studenti vengono proposte varie domande, a cui rispondono in modo istantaneo tramite il cellulare, e ciò consente di verificare il livello di conoscenza dei diritti, dei rischi e dei pericoli derivanti dall’utilizzo di strumenti informatici. Molte volte gli studenti pongono in essere atti di cyberbullismo proprio perché non conoscono il quadro normativo di un mondo sempre più digitale».

Dai primi dati emergono circostanze interessanti in merito ai limiti di età per l’utilizzo di social networks e la scarsa conoscenza di strumenti di difesa come quelli previsti dalla legge per il contrasto al Cyberbullismo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *