21 Settembre European Day Without a Road Death EDWARD #MobilityWeek

IT-EMW_logo-1line

 

Il 21 settembre in occasione della European Mobility Week, l’associazione promuoverà la campagna “EDWARD –  the European Day Without A Road Death , promossa dallo TISPOL (the European Traffic Police Network a cui aderisce l’associazione) con una serie di iniziative sui territori.

Per i primi anni di questo decennio, i paesi in tutta l’UE hanno avuto un grande successo nel perseguire l’obiettivo di riduzione del 50% dei morti su strada (entro il 2020). Ma l’arrivo di un secondo anno consecutivo di notizie deludenti mostra che questa tendenza al ribasso è ferma, in quest’ottica il progetto EDWARD incoraggerà tutti gli utenti della strada a riflettere sul loro comportamento e  atteggiamento. Dopo tutto, il comportamento del conducente rimane la barriera più importante per il progresso, mentre ci avviciniamo al 2020 ed ai suoi obiettivi di riduzione della mortalità per incidenti stradali. I guidatori sono inconsapevoli o talvolta consapevoli dei loro comportamenti mettendo gli altri utenti della strada in tanti modi:  per eccesso di velocità, guidare sotto l’effetto di alcool o droghe, non allacciare la cintura di sicurezza, l’uso del telefono durante la guida, utilizzando veicoli che non non sono in grado di viaggiare o parcheggiando la propria auto su piste ciclabili, bloccando attraversamenti pedonali,  o impegnarsi in manovre rischiose. Ma non sono solo i conducenti che sono in difetto, molti ciclisti e pedoni aumentano i loro livelli di rischio scegliendo di ignorare le regole o cercando scorciatoie rischiose.

Nessuna vittima della strada dovrà esserci a livello europeo mercoledì 21 settembre

Il Progetto EDWARD è supportato da tutti i 30 paesi membri Tispol, e un numero crescente di organizzazioni di sicurezza stradale si sono impegnati a lavorare con TISPOL per promuovere i messaggi di Edward in lungo ed in largo il più possibile.

 

edwardmedfinas-stradaA Roma presso il “Liceo Ginnasio Statale Virgilio” si terrà l’incontro “In strada usa la testa!” L’iniziativa volta a sensibilizzare gli studenti  sull’educazione a comportamenti corretti in strada sia come conducente di mezzi che come pedone, si svolgerà nella mattinata presso l’aula magna dell’Istituto.

All’incontro parteciperanno rappresentanti di divesi organi che illustreranno agli studenti quali sono i maggiori rischi della strada e come comportarsi per agire in sicurezza.  L’incontro sarà aperto con i saluti di benvenuto:

  • Dirigente scolastico Prof.ssa Irene Baldriga
  • Vittorio Di Vincenzo Presidente Nazionale Finas

Interventi:

  • Ispettore Capo Laura Ciano Polizia Stradale
  • Tenente Polizia Roma Capitale I Gruppo
  • Patrizia Quaresima Associazione Nazionale Vittime della Strada
  • Dott. Massimo De Donato responsabile della comunicazione ANAV
  • Dott.ssa Nicoletta Romagnuolo Direttore Trasporto Turistico Anav
  • Dott.ssa Giovanna Boda  Sabrina Calvosa Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione Miur
  • Conclusioni: Filippo Pompei Segretario Nazionale Finas

anac_virgilio16-11anac_virgilio16-195anac_virgilio16-177

logo-SmartMoobilty

 

 

Di Vincenzo Presidente Finas:  Ogni anno in Italia perdono la vita quattromila persone a causa di incidenti stradali,  e 300.000 rimangono ferite. Crediamo nel ruolo educativo dell’educazione stradale come forma di prevenzione dell’incidentalità, motivo per cui siamo la prima associazione studentesca a livello europeo ad aderire alla piattaforma Ers ed alla campagna Edward della Tispol.  C’è ancora molto duro lavoro da fare tutta Europa verso l’obiettivo 2020 per la riduzione degli incidenti , ma noi siamo convinti che le piccole azioni portino a grandi miglioramenti!

 

 

L’associazione Future Is Now FINAS aderisce:

  • alla Carta Europea sulla Sicurezza Stradale,
  • EUROPEANMOBILITYWEEK 2016
  • alla campagna europea  EDWARD sulla prevenzione degli incidenti stradali
  • alla campagna “Vacanze coi fiocchi” e sostiene la dichiarazione internazionale promossa dalle Nazioni Unite “Save Kids Lives”.

 

 

ERS Charter partnerIT-EMW_logo-3lines

Tispol è una rete di cooperazione tra le Polizie Stradali, nata nel 1996 sotto l’egida dell’Unione Europea, alla quale aderiscono 29 Paesi tra cui tutti gli Stati Membri oltre alla Svizzera e alla Norvegia, con la Serbia come osservatore. L’Italia è rappresentata dal 2003 dal Servizio Polizia Stradale.

L’Organizzazione intende sviluppare una cooperazione operativa tra le Polizie Stradali europee per ridurre il numero di vittime della strada e degli incidenti stradali, attraverso operazioni internazionali congiunte di contrasto delle violazioni e campagne ”tematiche” in tutta Europa all’interno di specifiche aree strategiche. *

*tratto da www1.interno.gov.it

About the EDWARD

The objective of the European Day Without a Road Death or EDWARD is that no one should die on the roads of Europe on Wednesday 21 September. In the days leading up to EDWARD, we want all road users to think – even for just a few minutes – about the risks they face, the risks they may pose to others and how they can go about reducing those risks.

img-20160921-wa0003Il Presidente con la Polizia Stradale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *